Bando di concorso anno 2021 per l'assegnazione in mobilità volontaria di alloggi di edilizia residenziale pubblica

Si avvila la cittadinanza che, ai sensi dell’art. 43 della Legge Regionale n. 39/2017 e dell’art. 21 del Regolamento Regionale n. 4/2018, l’ATER di Padova indice il bando per l'assegnazione in mobilità volontaria di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Termini e requisiti:

Il bando in oggetto sarà pubblicato in data 20 luglio 2021. Le domande potranno essere presentate entro le ore 12.00 del 29 ottobre 2021.

Destinatari del bando sono gli assegnatari di alloggi E.R.P. di proprietà dell’ATER, ubicati in qualsiasi comune della provincia di Padova.

Possono partecipare al presente bando di concorso gli assegnatari di alloggi E.R.P. di proprietà dell’ATER, in possesso dei seguenti requisiti:

  • a) non titolarità di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione su immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati nel territorio nazionale o all’estero;
  • b) situazione economica del nucleo familiare rappresentata dall’ISEE-ERP ai sensi dell’art. 25, comma 2 lettera e) della L.R.V. n. 39/2017 e dell’art. 25 della L.R.V. n. 44 del 25/11/2019 (risultante da attestazione ISEE 2021);
  • c) possesso dei requisiti di cui all’art. 25 della L.R.V. n. 39/2017;
  • d) abitazione stabile nell’alloggio; e) non aver ceduto o sublocato, in tutto o in parte, l’alloggio assegnato;
  • f) non aver mutato la destinazione d’uso dell’alloggio;
  • g) non aver adibito l’alloggio ad attività illecite;
  • h) non aver causato gravi danni all’alloggio o alle parti comuni dell’edificio;
  • i) non essere responsabile di grave e reiterata inosservanza alle norme del regolamento condominiale o dell’autogestione;
  • j) non avere accumulato una morosità nel pagamento dei canoni di locazione, delle spese di autogestione e oneri accessori superiore a quattro mensilità;
  • k) non avere in corso procedimenti di annullamento/decadenza dall’assegnazione o non risultare decaduto dall’assegnazione;
  • l) non avere in corso procedimenti di sfratto o non essere già intervenuta convalida di sfratto.

I requisiti dovranno essere posseduti da tutti i componenti il nucleo familiare sia alla data di scadenza del bando, che in fase di assegnazione in mobilità e stipulazione del contratto di locazione. La mancanza anche di uno solo dei requisiti sopra richiamati comporta l’esclusione dalla graduatoria. Ai fini del presente bando di concorso, i componenti il nucleo familiare autorizzati ad abitare nell’alloggio in qualità di “ospiti” non verranno considerati. Pertanto, il nucleo familiare potrà concorrere per ottenere un cambio in alloggio adeguato, esclusivamente con riferimento ai propri componenti e non ad eventuali “ospiti”. Allo stesso modo, non si terrà conto degli “ospiti” nell’attribuzione dei sotto riportati punteggi. In caso di “coabitazione” autorizzata ai sensi dell’art. 17 comma 7 del R.R.V. n. 4/2018 il nucleo familiare potrà concorrere con riferimento ai propri componenti e al “coabitante” autorizzato, per il quale non si terrà conto nell’attribuzione dei sotto riportati punteggi. 

Modalità di presentazione delle domande:

Le domande di partecipazione al presente bando di concorso dovranno essere compilate esclusivamente sui moduli predisposti e messi in distribuzione presso la sede dell’ATER di Padova o scaricabili dal sito internet https://www.aterpadova.org/ 

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente con le seguenti modalità: 

  • tramite raccomandata A/R indirizzata ad: ATER di Padova, via Raggio di Sole 29, 35137 Padova; 
  • via e-mail all’indirizzo : bandomobilita2021@aterpadova.com 
  • via fax al nr. 049 8732910

Le domande devono essere complete di marca da bollo da € 16,00. 

Nel caso la domanda di partecipazione al presente Bando sia inoltrata tramite e-mail, per l’assolvimento della marca da bollo dovrà essere presentata anche la “dichiarazione di assolvimento di imposta di bollo” ai sensi dell’art. 3 del DM 10/11/2011 (ex DPR 642/1972). 

Documentazione indispensabile per attestare condizioni oggettive e soggettive ai fini dell'attribuzione dei relativi punteggi:

  • a) certificato della commissione sanitaria competente attestante la qualità di portatore di handicap e la relativa percentuale di invalidità riconosciuta;
  • b) dichiarazione del datore di lavoro indicante l’ubicazione dell’attività lavorativa; in alternativa dichiarazione sostitutiva che consenta all’ATER di svolgere i controlli sulla sua veridicità;
  • c) dichiarazione resa dal soggetto che fornisce assistenza in caso di necessità di avvicinamento a luoghi di cura e assistenza per anziani con età superiore a 70 anni ovvero per portatori di handicap con invalidità certificata dalla commissione di cui al punto a);
  • d) documentazione comprovante necessità di assistenza in caso di esigenza di avvicinamento a genitori ovvero figli qualora trattasi di anziani con età superiore a 70 anni ovvero per portatori di handicap con invalidità certificata dalla commissione di cui al punto a);
  • e) autocertificazione della situazione di famiglia;
  • f) autocertificazione sul possesso dei requisiti di partecipazione al concorso;
  • g) documentazione medica specialistica attestante la necessità di avvicinamento alle strutture socio-sanitarie o al posto di assistenza familiare o di terzi;
  • h) documentazione specifica attestante il disagio lamentato;
  • i) documentazione specifica attestante i motivi di disagio economico

La domanda dovrà essere sottoscritta dall’assegnatario e dovrà essere allegata fotocopia semplice di un documento di identità del richiedente.

Informazioni:

Ulteriori informazioni su termini e modalità condizioni per l'attribuzione dei punteggi, modalità di assegnazione in mobilità volontaria degli alloggi nella sezione "Bando e allegati".